Pagina Facebook: come creare un piano editoriale in 3 step

Il piano editoriale è parte di una strategia di social media marketing, che vede protagonisti gli obiettivi di marketing e business da raggiungere in un’impresa, brand, freelance, influencer.

L’universo Facebook rappresenta un canale per fare business per un’impresa, questo anche grazie agli strumenti messi a disposizione nella piattaforma, e la possibilità che da a imprenditori di piccole e medie imprese di  promuovere la propria attività.

Grazie ai contenuti possiamo creare delle relazioni e fiducia con un pubblico che duri nel tempo.

In questo post ti indicherò come sviluppare un piano editoriale in 3 passaggi:

  • come creare un piano editoriale per la Pagina Facebook
  • come organizzare i contenuti
  • come pianificare i contenuti

All’interno del post ho inserito il video di una live dedicata a Facebook Marketing: contenuti organici vs contenuti a pagamento.

1. Come creare un piano editoriale per la pagina Facebook.

Quando si crea un piano editoriale per la pagina Facebook, è necessario fissare gli obiettivi di marketing da raggiungere:

  • sviluppo di community
  • engagement nella pagina
  • traffico verso il sito web
  • acquisire nuovi clienti
  • aumento delle conversioni in e-commerce

A mio parere l’obiettivo principale in un piano editoriale in una pagina facebook, è creare una relazione con i fan della pagina e far crescere la community intorno al business dell’impresa o ad un argomento specifico.

Attraverso il piano editoriale devo fare in modo di fidelizzare i fan della pagina, far conoscere prodotti e servizi, e generare il passaparola.

Quali strategie integrare in un piano editoriale.

Tanto è vero che attorno ad un piano editoriale si possono sviluppare delle strategie, come:

  • le strategie di storytelling, dove viene raccontata una storia attorno ad un argomento, facendo leva sulle emozioni e ricordi degli utenti
  • sviluppare strategie di branded content, creare delle collaborazioni con altri brand
  • creare un format di live streaming

Il piano editoriale per una pagina Facebook, si è voluto, rispetto agli anni passati, questo anche grazie all’introduzione dei nuovi format di contenuti, come i live streaming, stories, messenger, i video in anteprima, gli eventi.

Studio dei Competitor e ricerca di informazioni.

Quando si studia un piano editoriale trovo indispensabile fare un’analisi dei competitor, in questo modo:

  • contenuti e frequenza di pubblicazione
  • format di contenuti: immagini, video, album, live streaming
  • quali contenuti hanno avuto più engagement, in termini di commenti e condivisioni

Per fare questa analisi puoi utilizzare:

  • la Search di Facebook e utilizzare i suoi filtri per fare ricerca di post per argomento
  • tool di social listening come Talkwalker 
  • tool dove puoi trovare ispirazione come il social media content inspiration di Socialbakers
  • google trend per fare ricerca sui trend del momento per argomenti specifici
  • puoi utilizzare le Search di Instagram e Pinterest per analizzare i trend del momento

Google Trend, ti può essere di aiuto per attingere informazioni sui trend che riguardano la tua attività nel mondo, oppure, in una determinata nazione – o ancora meglio – nella tua regione, città o paese in cui la tua attività ha sede.

Tutte le informazioni che trovi raccoglile in un foglio word o su Drive.

2. Come organizzare i contenuti.

Ci sono altri aspetti da valutare nel creare un  piano editoriale, come i contenuti:

  • quanti contenuti si hanno a disposizione
  • quali tipi di contenuti
  • quanto budget si può dedicare per creare nuovi contenuti come video e immagini.

Nel caso in cui non si disponesse di budget da dedicare ai contenuti, si può fare ricerca di contenuti sui siti di stock free, te ne elenco alcuni che ho usato in questi anni:

Ogni volta che scarichi un’immagine associa una keyword dell’elenco e inseriscila in una cartella sul desktop, così quando redigerai il piano sarai in parte organizzato. E’ anche un modo per associare le immagini al testo nella fase di creazione del post.

Fai selezione di contenuti da pubblicare in base alle rubriche che hai deciso di trattare durante la settimana.

In base all’argomento scegli con quale format pubblicare un contenuto.

Ad esempio: se voglio parlare di un argomento dove spiego come ottenere un risultato, sceglierò un format video, oppure andrò a creare un album con più immagini dove indico gli step da seguire.

Quali contenuti pubblicare.

Tra i contenuti da pubblicare, indico quali di questi ottengono più engagement:

  • contenuti how to
  • rubriche settimanali dove si parla di un argomento
  • storie
  • interviste
  • sondaggi

Se vuoi scoprire altri tipi di contenuti, ti consiglio di leggere questo post su quali contenuti pubblicare sui social media.

Quali format utilizzare:

  • immagini in verticale, catturano l’attenzione dell’utente da mobile rispetto al contenuto quadrato
  • live streaming
  • video di 10 secondi
  • stories
  • Bot Messenger, crea dei messaggi automatici dove tieni aggiornato il tuo pubblico su un argomento

Per quanto riguarda, i format e come aumentare l’engagement di un Pagina Facebook, ti consiglio di guardare questa mia live, dove parlo di Facebook Marketing: contenuti organici vs contenuti a pagamento. I temi affrontati durante la live sono stati: 

– Come funziona l’algoritmo di Facebook
– Come creare un piano di contenuti per una pagina sotto i 2000 fan
– Come aumentare l’engagement di una pagina al di sopra i 2000 fan
– Come creare contenuti personalizzati per un target ben preciso
– 3 Trend di Facebook Marketing

Definisci un tono di voce.

Un altro aspetto importante in un piano editoriale e la definizione del tono di voce, ossia si va a definire quale personalità dare ai contenuti della Pagina Facebook.

Il tono di voce deve essere studiato in base al settore di mercato, alla personalità dell’imprenditore e soprattutto in base al tipo di coinvolgimento che voglio ottenere nei confronti di un pubblico.

Su questo argomento ho scritto un post sul tono di voce.

3. Come pianificare i contenuti.

Ci sono diversi modi con cui puoi pianificare i contenuti:

  • crei un foglio excel, dove inserisci delle cartelle e delle colonne, per: data, descrizione del post, orario di pubblicazione
  • può esserti utile un foglio word, dove inserisci descrizione dei contenuti e l’immagine
  • puoi utilizzare il nuovo planner di Canva, dove crei i contenuti e puoi pianificarli in un calendario

Ricorda di non sottovalutare gli orari di pubblicazione per il tuo pubblico di riferimento, infatti, monitora costantemente la pagina nella sezione insight dei post, così con il tempo puoi pianificare i contenuti negli orari in cui il tuo pubblico è online, e, la tipologia di post che ha avuto più engagement.

Un suggerimento importante: soprattutto se sei all’inizio, non porti obiettivi a lungo termine o comunque di avere una pianificazione giornaliera, inizia con due/tre volte la settimana.

Pubblica i contenuti

Bene! Ora passiamo alla parte della pubblicazione. Stiamo parlando della Pagina Facebook, magari ti starai chiedendo se avrai bisogno di un Social Media Management?

Se pubblichi i contenuti su più profili social, in questo post trovi una lista di social media management che possono esserti utili.

Se, invece, la tua pubblicazione è solo per la Pagina Facebook e account Instagram, puoi usare Creator Studio di Facebook, è il tool di Facebook che ti permette di pianificare, pubblicare e analizzare i contenuti.

Puoi creare un post, programmarlo con giorno e data, e, salvarlo per una pubblicazione successiva o semplicemente tenerlo in stand-by. Invece se non sei tanto sicuro di quello che stai pubblicando crea delle bozze.

Prima di Pubblicare: controlla bene il post che stai creando, leggi più volte, almeno tre.

Un modo per avere maggiori risulti in termini di engagement ed aumentare il pubblico della pagina è quello di creare campagne advertising con Facebook Ads.

Analizza i risultati.

Una volta alla settimana consiglio di verificare gli insight dell pagina facebook, per analizzare l’andamento della pagina e dei post pubblicati. Nella sezione Insight della pagina puoi analizzare:

  • quali contenuti hanno avuto più engagement
  • quali contenuti hanno ottenuto più commenti e condivisioni
  • in quali giorni e l’orario c’è stato un maggior coinvolgimento

Puoi decidere di creare un report alla settimana e confrontare i risultati.

Conclusione.

Il piano editoriale per la pagina Facebook è una strategia di social media marketing e di online marketing, indispensabile per crescere una community attorno ad un’azienda, brand, influencer.

Il piano editoriale è un amico fedele che ti aiuta a raggiungere risultati e promuovere il tuo business e connetterti con il tuo pubblico.

Ora aspetto le tue considerazioni nei commenti.

Se ti è piaciuto questo contenuto, condividilo su:

Marina Pitzoi Growth Hacker

Mi chiamo Marina Pitzoi, sono una Social Media Specialist & Growth Hacker.
Con i clienti creo una relazione che mi aiuti a pianificare la strategia di growth hacking marketing adatta per far crescere un’azienda. L’obiettivo? Raggiungere i loro obiettivi di business e marketing attraverso il digitale.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noiCookie policy Cookie policy