Articolo / Social Media Marketing

 

Campagna ADV sui Social Media - fonte pixabay

L’estate è oramai iniziata, per alcuni tipi di attività, come le attività che si affacciano al mare dove vivo io, che vivono in base alla stagionalità. Ultimamente, mi capita spesso di vedere, ora più di prima, di vedere post sponsorizzati su Facebook e Twitter, soprattutto di ristoranti e alberghi, come ti avevo già accennato, vivo in Sardegna, quindi puoi immaginare. Quello che oggi voglio farti capire, quando è arrivato il momento di avviare una campagna advertising (pubblicitaria) sui social media.

Campagna Advertising sui social media.

Le campagne advertising (pubblicitaria) sui social media è una delle attività di social media marketing più incisive, oltre a presidiare i social media in modo da costruire una Community, come ti avevo parlato in 5 Motivi per fare social media marketing. Scommetto che ti sarà capitato spesso di pensare, adesso inizio subito con la pubblicità, così aumento la community su Facebook o su Twitter, dopo che hai avviato questo tipo di attività, possibile che la Community aumenta, ma sei in grado di gestirla? Prima di avviare una campagna advertising sui social media, ti consiglio di porti una serie di domande:

  • Ho fatto in modo di far conoscere il mio prodotto offline? Soprattutto se sei un’attività locale, discorso diverso se sei un attività online
  • Ho un prodotto/servizio valido per poterlo promuovere?
  • Sono in grado di far fronte alle richieste provenienti dalla pubblicità?
  • Quali sono i miei obiettivi?
  • Quale pubblico (target) voglio raggiungere?
  • La pubblicità che sto avviando, la sto facendo nella piattaforma giusta?
  • Ho un sito web?
  • In quale modo voglio avviare la campagna?

Non so esattamente in quali e quanti social hai deciso di presidiare per la tua attività, ma quello che ti consiglio sopratutto se sei da poco sui social media di aspettare ad avviare una campagna pubblicitaria. Non è semplice come sembra, certo ormai, le piattaforme sono così semplici, inserisci una parte di testo, magari quella che ti suggerisce Facebook, una foto, il tasto scopri, pago con la carta di credito e il gioco è fatto.

Il monitoraggio, dove lo metti? La parte di testo che ti suggerisce Facebook è attinente con l’immagine che stai inserendo, è attinente alla mia attività pubblicitaria, target, prodotto/servizio. Hai selezionato il pubblico giusto? Hai verificato attraverso ricerche, a quale pubblico destinare il tuo prodotto.

Ci sono una serie di cose che devi valutare, per questo ti ho posto delle domande prima di avviare una campagna advertising. Perché vedi sulla base delle scelte che intraprenderai, deriveranno una serie di responsabilità, sei capace e in grado di far fronte  a queste responsabilità.

La reputazione, ora come ora, è troppo importante, e la reputazione online corre veramente veloce, più di quella offline, quindi ti sei assicurato di essere in regola, perché le persone si ricordano, te lo dico per esperienza. E’ anche vero che la perfezione come ho parlato nell’ultimo post è soggettiva, però quando pubblichi un post senza sponsorizzarlo è diverso, avviare una vera campagna social, prevede responsabilità.

Quindi, come agire sui social media.

Come sempre, andare per gradi, fai le prove, senza avviare subito il pagamento, soprattutto valuta la Community che si è creata fino a quel momento. I social media sono nati per creare relazioni online, quindi bisogna pazientare. Infatti, hai collegato i social media al sito web, hai aggiunto la call to action dei social nel sito web, in modo che le persone possano condividere le pagine del sito. Hai messo nei volantini e nei biglietti da visita, i link degli account social?

Per i primi tre mesi io ti consiglierei di valutare tutte queste cose, gli account possono anche popolarsi da soli almeno in fase iniziale. Inoltre ci sono varie situazioni e opzioni, come un post sponsorizzato, più che una campagna adv.

Attraverso il post sponsorizzato, si possono iniziare delle prove, per capire le preferenze e gusti di chi ti segue o inizia a seguirti, in modo tale da poter comprendere successivamente come intraprendere una campagna.

Se hai una presenza sui social media su più piattaforme, puoi valutare ancora di più come intraprendere questa scelta, perché in  social aperti come Twitter, Google Plus e Instagram, si ha più possibilità di sviluppare una community e di valutarne i risultati, Facebook invece, essendo un mercato più chiuso, quasi costringe ad avviare una campagna adv nell’immediato.

Perché ti dico questo? Personalmente vedo le campagne sui social media come le campagne pubblicitarie televisive, quando si sceglie di intraprendere questo tipo di attività, poi si deve essere in grado di soddisfare le esigenze delle persone che attraverso i social media decidono di acquistare quel prodotto o servizio. Proprio in queste era social, che è meglio evitare una figuraccia, proprio perché le persone sono molto più informate rispetto ad una volta, sono più smart, sono più attenti anche alle loro esigenze, per non parlare della concorrenza che si fa sempre più agguerrita. Sicuramente osservando i competitor, noterai che alcuni di loro hanno un maggior numero di persone che li seguono, e ti verrà voglia di avviare immediatamente una campagna pubblicitaria. Il mio consiglio rimane sempre quello di aspettare.

Inoltre bisogna valutare per quale ragione, qual’è l’obiettivo: se voglio mettere nel mercato un’app, prima di avviare una campagna, è necessario accertarsi che l’app sia funzionante, sia veramente di utilità per le persone. Perché se questo non è, le persone non aspetteranno altro che recensire negativamente l’app, scoraggiando altre persone quando saranno intenzionate ad acquistare oppure  scaricare l’app.

Fine.

Oggi ti ho voluto mettere in guardia nelle essere istintivo nell’intraprendere una campagna advertising. I social media non sono uno scherzo, non sono un gioco, perché le persone osservano e giudicano come scegliere i brand da seguire in base a quello che gli offrono e come si pongono nelle piattaforme. Come ti dicevo anche prima, il consumatore è molto più informato e attento rispetto a qualche hanno fa. Non puoi commettere errori. Non è il momento, soprattutto se sei in fase iniziale, come ho suggerito in uno degli ultimi articoli, sii semplice e coerente. Perché le persone ricordano, quindi se non soddisferai le aspettative che andrai a creare attraverso una campagna advertising, questo non sarà di giovamento anche per la tua attività offline.

Sui social media si creano delle relazioni, come dico sempre abbiamo a che fare con delle persone, non con delle macchine.

Ora aspetto una tua opinione, ma prima dimmi, hai mai avviato della pubblicità sui social?

P.S.: hai visto che ho inserito Disqus per i commenti? Ti aspetto eh 🙂


Social Media Manager, guido le piccole e medie imprese a sviluppare una presenza e distribuzione online attraverso i social media, con tecniche di visual content marketing e studio di campagne social advertising nei maggiori social network. Laureata in Economia e Management del Turismo.

Condividi