Articolo / Social Media Marketing / Twitter / Web Marketing
engagement nei social? poni delle domande

engagement nei social? poni delle domande

Di solito chi lavora nel settore dei social, come me, capita molto spesso di chiederci come si può aumentare l’engagement? Come posso coinvolgere e rendere una conversazione interessante ai miei Follower di Twitter e Google Plus, oppure ai Fan della Pagina Facebook?

Vero che, stiamo sempre molto attenti a come cambiano gli algoritmi nel tempo, principalmente su Facebook, pensiamo di attrarre le persone sempre con il visual content, immagini, video o link di siti web con notizie e informazioni dell’ultima ora.

A volte dimentichiamo la semplicità.

Bene! Oggi ti mostro come devi stimolare l’interazione su Twitter, Facebook e Google plus, prendendo spunto da alcuni esempi e mostrandoti delle frasi che ti possono essere di aiuto per stimolare la conversazione sui social.

Facebook Status Updates.

Come ti dicevo prima, principalmente su Facebook, stiamo molto attenti agli algoritmi ricordo che per entrare nelle news feed degli utenti era necessario inserire link, successivamente è cambiato l’algoritmo, allora nello status tutti ad inserire il testo con l’inserimento del link più immagine. Da diventare matti 😛

Molto spesso, ci vuole poco per aumentare l’engagement, senza tante peripezie, basta porre una domanda o comunque una frase che stimoli la conversazione. Eccoti qualche esempio:

  1. Quale social vi piace di più, Facebook, Twitter o Instagram?
  2. Quale città vi piacerebbe visitare, Parigi, Roma o Madrid?

  3. La colazione italiana, Cappuccino o caffè?

Le domande da porre che siano più semplici possibili e che vadano a ricordare quello che vorreste che le persone ricordassero. Un caso da mostrarti, sono i quesiti che pone Treccani, come in questo post.

 

Un altro esempio per aumentare l’engagement é quello di chiedere opinioni, le persone amano dare le opinioni e recensioni, per questo ci sono siti  come TripAdvisor, che sono casi di successo.

Esempi:

  1. Il più bel giorno della mia vita è_____
  • Il miglior programma televisivo in onda è_____

  • Secondo te, il primo ruolo di Facebook è____

  • Un altro modo per stimolare l’interazione è quello di far sognare e immaginare. Tutti amano sognare di essere qualcuno oppure di avere qualcosa, o di diventare qualcuno…Poni queste frasi:

    1. Se dovessi essere un Business Man, sarei come _____
  • Se fossi un Presidente mi piacerebbe essere ____

  • Interazione su Twitter e Google Plus.

    Per stimolare l’interazione su Twitter, devi avere un numero considerevole di Follower, come dico sempre in questo social devi persistere, se poni una domanda una volta al mese e senza interagire con nessuno, ovviamente non credo che tu avrai dei risultati, almeno non sempre. Un esempio di interazione, come non citarlo, è quello di Barack Obama, noto ultimamente nei tweet stimola con immagini e video di un minuto, come in questo tweet:

    Ovviamente in questo caso l’argomento #ActOnClimate è stimolante, in quanto riguarda non solo gli Stati Uniti, ma il mondo intero, anche io da italiana avrei risposto, ma ho perso questa occasione :(. Come puoi notare Obama ha sollevato un argomento di interesse generale accompagnandolo da un hashtag, questo anche per attirare attenzione sull’argomento.

    Su Google Plus, un modo per stimolare l’interazione, può avvenire attraverso la creazione di un sondaggio nel post:

    • basta porre una domanda e inserire una serie di opzioni, come trovi nella sezione dedicata ai sondaggi
  • chiedere agli intervistati di rispondere con un +1 l’opzione di loro interesse.

  • Come sempre semplice, veloce e efficace 🙂

    Spero di esserti stata di aiuto nel farti comprendere l’interazione sui social e, come stimolarla al meglio mostrandoti degli esempi di quesiti, frasi e casi. L’interazione è un modo di fidelizzare le persone al tuo brand ed è anche un modo per far capire che sei interessato alla loro opinione.

    Ti aspetto nei commenti per sapere cosa ne pensi :), la tua opinione è sempre più importante della mia.


    Social Media Manager, guido le piccole e medie imprese a sviluppare una presenza e distribuzione online attraverso i social media, con tecniche di visual content marketing e studio di campagne social advertising nei maggiori social network. Laureata in Economia e Management del Turismo.

    Condividi