Articolo / Social Media Marketing

5 modi per essere social per un'azienda

Come può un’azienda essere social? Sembra complicato per alcuni, in quanto non vedono delle reali opportunità di crescita e di poter fare business per l’impresa, oppure, pensano che i social media servano solo ai fini della pubblicazione di foto e immagini in genere. Aprire una Pagina Facebook, inserire tutte le informazioni (se le inseriscono), immagine di copertina e di profilo e il gioco è fatto. Secondo te, è un modo per proclamarsi social?

Vedi non è proprio così. Prima di domandarti come, dovresti chiederti il PERCHE’ vuoi essere social. Prima di dare una motivazione al tuo pubblico, la devi dare alla tua azienda. Infatti, ho sempre trovato fondamentale che ci sia in azienda una cultura interna da coltivare per crescere non solo offline anche online. Perché oramai i due mondi si fondono. Entrambe sono due realtà reali, i social media non sono virtuali. Ritengo fondamentale applicare una Strategia comune comprendente il Sito Web, la SEO e i Social Media, non devono essere reparti separati, ma devono concorrere insieme per raggiungere gli obiettivi aziendali, che sono esattamente gli stessi per cui si concorre offline.

Ritornando al perché, vorrei presentarti un po’ di dati di un’indagine mostrata da  E-MarketerL’indagine è stata svolta negli UK in aprile 2015, dal Department for Business Innovation & Skills, dove si evince  che su 371 PMI, il 46% utilizza i social media per promuovere prodotti e servizi: le piattaforme più utilizzate sono Facebook, Twitter e LinkedIn. Ecco le percentuali:

– il 91% dei rispondenti utilizza i social media per promuovere beni e servizi

– l’81% dei rispondenti utilizzano i social media perché forniscono dettagli ai consumatori che li hanno contattati per chiedere informazioni

– il 29% dei rispondenti utilizza i social media perché i consumatori acquistano beni e servizi

– il 7% dei rispondenti per altro

– 3% per nessun motivo in particolare

Le prime due percentuali sono rilevanti a darti una motivazione. Ho fornito dati UK, perché sono un ottimo esempio per darti una giusta motivazione nell’utilizzare i social media come canali di distribuzione e,  crescere il tuo business.

Dopo essere passati alla motivazione, spero di averti dato un minimo di input per intraprendere il percorso attraverso i social media. Ora, passiamo ai come un’azienda può essere social. Ho pensato a 5 consigli, ovviamente da applicare tutti e, adottarli nella tua strategia online.

1. Ascolta il tuo pubblico

L’ascolto è una delle strategie fondamentali, più volte ho parlato di questa fase all’interno di una attività di social media marketing, oppure prima della implementazione di un piano editoriale. Credimi, è davvero fondamentale. Come puoi farlo? Se dovessi pensare a Twittercreare delle liste diverse inserendo i follower in base ai loro interessi, è un modo per definire un target. Oppure, monitorando un hashtag: è un modo di ascoltare le conversazioni intorno ad un determinato argomento. Un altro modo per ascoltare può avvenire osservando gli insight della pagina Facebook. Per non parlare delle cerchie di Google Plus, un ottimo modo per stare a contatto con i tuoi follower e interagire con loro in modo più semplice. L’ascolto può avvenire anche frequentando i gruppi di discussione di LinkedIn e degli altri social media.

2. Motiva il tuo pubblico

Dopo aver motivato la tua impresa all’interno e averla resa social a tutti gli effetti, sei pronto a motivare il tuo pubblico? Dare una motivazione non è semplice, non è solo una questione di mostrare ciò che puoi offrire in termini di servizio e prodotto, ma anche mostrare i valori della tua azienda, dare loro qualcosa che sia tuo, attraverso lo Storytellingpuoi raccontare la storia della tua azienda e i valori, ciò in cui credi. Ad esempio, io lo faccio fornendo tips and tricks, come in questo caso:

3. Fai del buon Content Marketing

Creare dei contenuti di valore è alla base per fare del buon Content Marketing. Il Content Marketing ormai per me sta diventando una sorta di disciplina. Cerco non solo di adottarla attraverso i social media, ma anche nel blogging. Ovviamente questo richiede investimento di tempo e denaro da dedicare, avrai bisogno del supporto del grafico per creare dei contenuti personalizzati, inoltre il tracciamento sui social per verificare le reazioni che hanno gli utenti con un determinato contenuto.  Per non parlare di fare Content Curation, attraverso tool come Flipboard.

Come ho detto in uno dei primi articoli del blog, il contenuto è il punto di incontro tra l’azienda e il pubblico.  A questo punto, vorrei mostrarti un’intervista che ho trovato nel canale di Youtube di Content Marketing Institute, dove si discute sull’Editorial Mission come strategia da adottare per creare engagement con le persone.

Penso che troverai un buon motivo del perché è fondamentale fare content marketing 🙂

 

4. Sii presente attraverso l’advertising

Questa è la parte che preferisco. Ebbene si, i social media non sono gratuiti. In parte si, ma in base agli obiettivi che vorrai raggiungere, dovrai investire. Pensa man mano che si andrà avanti le pagine Facebook avranno sempre meno visibilità, infatti quando pubblichi un post, solo il 4% lo visualizza. Ti mostro questo grafico delle slides di  Mari Smith che ha mostrato durante un webinar dedicato a Facebook. La parte rossa rappresenta la porzione di pubblico della pagina Facebook che non vedi i tuoi contenuti…

Facebook Organic Reach

Infatti, l’advertising attraverso Facebook ti aiuta a mantenere attiva la pagina e, il rapporto con il pubblico. Inoltre, proprio attraverso l’advertising che si fa il vero content marketing in quanto vi è l’invito all’azione attraverso la Call To Action (CTA). Impostando un obiettivo all’inizio della campagna, oppure pubblicizzando un post pubblicato attraverso la funzione promuovi post.

5. Interagisci con il pubblico

Linterazione può avvenire in vari modi, non solo con la pubblicazione del post, ma anche rispondendo ai loro commenti. Mantenere la pagina attiva riguarda anche questo, il real time nei social è fondamentale, fatti trovare pronto e rispondere ai loro commenti è un altro modo per instaurare un rapporto, forse più intimo. Si più semplice possibile, molto spesso ti troverai davanti a persone che cercano un confronto, un consiglio, un’informazione. Avere un tono di voce amichevole, non pregiudica la professionalità. Sii la loro voce amica!

Bene, ho elencato 5 consigli su come un’azienda può presidiare i social media.

Come sempre, ti aspetto nei commenti.

 




Social Media Manager, guido le piccole e medie imprese a sviluppare una presenza e distribuzione online attraverso i social media, con tecniche di visual content marketing e studio di campagne social advertising nei maggiori social network. Laureata in Economia e Management del Turismo.

Condividi