Social Media Marketing / Twitter

Come essere autorevole in 7 mosse

 

Non è la prima volta che parlo di Twitter. Chi mi conosce bene sa che è una piattaforma di cui non posso fare a meno. Rispetto a Facebook è meno intuitivo, ma se vuoi crescere nel social media marketing e nel web marketing è un social a cui devi dedicare le tue attenzioni. Ti dico questo perché penso seriamente che Twitter sia una piattaforma dalle mille opportunità. Ho potuto provarlo personalmente quando Polk&Union mi ha inserito tra i 20 esperti di social media da seguire su Twitter. Grazie all’impegno e alla costanza sono riuscita ad ottenere quel merito.

Prima di spiegarti alcune cose, vorrei farti capire le potenzialità della piattaforma. Secondo dati Twitter al 31 Dicembre 2015, la piattaforma conta 320 milioni di utenti attivi al mese, 1 milione di visite uniche al mese ai siti con tweet incorporati, l’ 80% degli utenti sono attivi da mobile.

Su Twitter e, non solo, l’autorevolezza si acquista (o conquista) con l’ascolto, la costanza, mostrando e coltivando i tuoi interessi. In poche parole devi far capire chi sei, cosa fai e come lo fai. Se non mostri questo, la qualità come l’autorevolezza, non arriverà mai. Infatti, voglio elencarti e mostrarti 7 mosse per essere autorevole sulla piattaforma di micro-blogging, 7 strategie da tenere sempre in mente.

#1. Cura l’immagine di Profilo e di Copertina

L’immagine è tutto? In parte si. Per essere autorevoli e riconoscibili su Twitter bisogna metterci la faccia. Quindi, lascia perdere l’uovo, seleziona una bella foto e inseriscila nell’immagine di profilo. Mi capita molto spesso di vedere immagini di profilo di persone con il logo di Twitter accanto, può essere un’idea alternativa. Quello che invece ti sconsiglio di fare: è di cambiare spesso l’immagine. Twitter è una piattaforma dinamica, se cambi spesso, non sarai riconoscibile. Soprattutto se sei all’inizio, evita questo atteggiamento. Vuoi mettere altre foto tue, non c’è problema, puoi inserirle in un tweet e andranno a finire nella galleria foto.

Per quanto riguarda l’immagine di copertina, anche lì ti consiglio di inserirne una inerente ai tuoi interessi. Personalmente mi sono avvalsa di un web-design dove ha racchiuso le parole chiave che riguardano il mio lavoro da freelance.

Immagine di Copertina Twitter

 

#2. Scrivi una Bio d’Effetto

Se l’immagine è una parte fondamentale per il tuo personal brand, dalla Bio si capisce chi sei e quali interessi vuoi coltivare. Ho già parlato nel blog come scrivere una bio efficace. Vorrei ribadirti ai fini della ricerca quanto sia importante avere una bio, non inserirla, oppure non sfruttare tutti i caratteri e come perdere delle opportunità. Sai che molti Head Hunter delle Risorse Umane cercano personale osservando i profili twitter? Allora, cosa aspetti a scrivere chi sei e quali interessi hai.

#3. Fai crescere la tua Community

Dopo aver curato le 2 prime mosse. Passiamo alla mossa numero 3: fai crescere la tua Community. In fase di apertura dell’account, Twitter ti suggerisce una serie di persone, organizzazioni e celebrity da seguire. Può capitare che questi possono non interessarti, quello che ti consiglio di fare è di andare nel motore di ricerca di twitter nella colonna in alto al tuo profilo e inserire un argomento che ti interessa e da lì visionare gli account da seguire. Nella sezione popolari di Twitter, ti suggerisce gli account più importanti per quello che hai scelto, se vai nella sezione account troverai tutti quelli da seguire.

Un Tool utile per seguire gli influencer, tracciare i follower e visionare le bio di Twitter: è FollowerWonk.

Leggi anche > 11 Free Tools per Social Media Marketer

#4. Posta Tweet Interessanti

Non sai cosa twittare vero? Magari non hai un blog, oppure ti mancano le idee. Ti svelo un segreto. Quando ho iniziato non sapevo cosa scrivere, infatti seguivo solamente le maggiori testate giornalistiche e al massimo aggiungevo qualche tweet ai preferiti. Puoi farlo anche tu, in aggiunta puoi pensare di citare i tweet, retweettare. Alternativamente puoi leggere blog, magazine online e condividere gli articolo, fino a quando non avrai idee tue. È un buon modo per vivere la piattaforma e farsi notare. Ricorda una cosa, è vero che su twitter puoi coltivare più interessi, ma quello che ti consiglio è di essere il più coerente possibile.

Sicuramente come la maggior parte delle persone amerai le citazioni, perché non inserire un tweet di questo tipo. Guarda come ho fatto io usando l’applicazione Pablo di Buffer 🙂

Il contenuto visual cattura l’attenzione delle persone, nel tweet puoi inserire fino ad un massimo di 4 foto o una gif, con una breve descrizione e il gioco è fatto!

#5. Usa gli hashtag responsabilmente

Gli hashtag sono lo strumento principale di Twitter. Sono un buon modo per farsi conoscere da altre persone che coltivano i tuoi stessi interessi. Inoltre ha più funzioni:

√ è un modo per dare un argomento al tweet

√ è un modo per inserire il tuo tweet all’interno di un argomento specifico, questo permette di essere tracciato, trovato e quindi anche condiviso

√ è un modo per farti trovare dalle persone che coltivano i tuoi stessi interessi e essere seguito

Come utilizzare gli hashtag? Massimo due in un tweet, non inserirli ogni volta. Sicuramente avrai notato la sezione Tendenze degli hashtag, può essere utile in alcuni casi, puoi fare uso di quelli solo se il tuo tweet è inerente con il tema. Ti sconsiglio di utilizzare l’hashtag in quel momento di tendenza solo per attirare l’attenzione, puoi perdere credibilità.

#6. Coinvolgi gli utenti con la menzione (@) e cita il tweet

Il coinvolgimento è alla base di ogni crescita sociale. Senza gli altri non possiamo essere qualcuno, soprattutto sui social media. Quindi, come fare per essere autorevoli? Dopo che hai deciso di seguire gli influencer di settore, le persone nel luogo in cui vivi, gli account principali della tua regione, è arrivato il momento per renderli importanti! In questo caso tornano utili la menzione (@) nel tweet, dove puoi chiedere un loro parere su un argomento. Evita le polemiche, a patto che siano costruttive. In alternativa al retweet, puoi scegliere l’opzione “cita il tweet”. È un modo carino per omaggiare il tweet degli altri inserendo una tua opinione.

Un buon modo per coinvolgere gli utenti e aumentare la community, è seguire gli eventi. Anche in questi casi, puoi coinvolgere le persone che sono presenti a quell’evento come relatori e partecipanti. Io lo faccio spesso quando non posso andare ad un evento, ho l’impressione di essere presente anche io! 🙂

#7. Amplifica la tua autorevolezza con Twitter Analytics e Twitter Advertising

Dopo che hai sviluppato la tua Community di Follower, è arrivato il momento di conoscere meglio il tuo target. Con Twitter Analytics puoi analizzare l’ultimo mese di quanto sono cresciuti i tuoi follower, che coinvolgimento hanno avuto i tweet in termini di: visualizzazioni, interazione e coinvolgimento.

Interazioni Tweet

Infine con Twitter Advertising e un piccolo budget puoi prefissarti degli obiettivi da raggiungere, come: aumentare le conversioni verso il sito web, aumentare i follower, avviare campagne per acquisire lead, promuovere un’app, aumentare le visualizzazioni di un video. Attraverso la dashboard di Twitter Adv puoi creare la card e utilizzare altri strumenti, come l’editor annunci dove puoi fare la ricerca delle campagne che hai terminato ed esportare i dati.

Editor Annunci - sezione strumenti di Twitter Adv

Conclusioni

Twitter è un ottimo luogo per far crescere la tua autorevolezza e fa conoscere la tua professione. So benissimo che il suo utilizzo richiede pazienza e costanza, con il tempo se lo farai otterrai risultati notevoli, come li ho avuti io e spero di averne ancora. Con queste sette mosse e con i tool che ti ho messo a disposizione  acquisirai autorevolezza sulla piattaforma.

Come sempre ti aspetto nei commenti del blog.

 

 

 


Social Media Manager, guido le piccole e medie imprese a sviluppare una presenza e distribuzione online attraverso i social media, con tecniche di visual content marketing e studio di campagne social advertising nei maggiori social network. Laureata in Economia e Management del Turismo.

Condividi